La nostra casa amica della natura si trova nel quartiere di Gersbach. Il villaggio di Gersbach fu menzionato per la prima volta nel 1166 in un atto di donazione del monastero di St. Dopo la riforma Gersbach entrò in possesso del margravio di Baden. Così il paese appartiene al paesaggio storico "Markgräflerland", un paesaggio vinicolo nel sud-ovest della Germania, nel triangolo di confine con la Svizzera e la Francia.
Nel 2003 Gersbach è diventato vincitore statale del concorso "Il nostro villaggio diventerà più bello - il nostro villaggio ha un futuro" e nel 2004 vincitore nazionale.
Gersbacher Website
Turismo dolce
Il villaggio è caratterizzato da agricoltura e silvicoltura, oltre che dal turismo dolce. La sua posizione su una terrazza esposta a sud del Parco naturale della Foresta Nera ad un'altitudine compresa tra 850 e 1100 m fa di Gersbach un'area ricreativa riconosciuta. Con i suoi 700 abitanti, Gersbach ha creato alcune strutture degne di nota:
La ridotta barocca:
Una ricostruzione delle estese trincee, dei bastioni e del sistema di sbarramento costruiti dal Margravio Ludwig Wilhelm (Türkenlouis) tra il 1692 e il 1701 per difendersi dalle incursioni francesi, che si estendevano per 200 km attraverso l'intera Foresta Nera.
.Foresta - Vetro - Centro:
Il centro, unico nel suo genere in Germania, offre interessanti spunti di riflessione sulla tradizione delle vetrerie itineranti, dei carbonai e degli Harzer della Foresta Nera meridionale con i suoi preziosi reperti originali.

Caseificio di paese:
Un caseificio artigianale che produce e commercializza specialità locali. Il caseificio del villaggio fa parte della Strada del formaggio del Parco Naturale della Foresta Nera meridionale

 Il sentiero del bestiame:
Su 12 tabelloni è mostrato tutto ciò che vale la pena di sapere sul bestiame e sul suo significato per l'uomo.

Sentiero didattico:
Il visitatore viene condotto nell'area protetta di brughiere, boschi e biotopi di prateria.

Al concorso europeo "Entente Florale" una giuria internazionale è giunta nel 2007 alla seguente valutazione:
Il villaggio è caratterizzato da agricoltura, silvicoltura, turismo e commercio. Il paesaggio è molto vario con i suoi prati aperti, i boschi incontaminati, i sentieri escursionistici, i percorsi per mountain bike, le piste da slittino, le piste da sci e da sci di fondo. Il comune ha sviluppato il concetto di "villaggio in un unico pezzo", che consiste in 20 progetti diversi, come la lavorazione del latte e della carne, l'autocommercializzazione, il sentiero del bestiame e il recinto dei bisonti.

La giuria ha assegnato la medaglia d'oro per l'impegno a lungo termine e sostenibile.